Recensiamo

Libreriamo

Uno spazio dedicato esclusivamente agli appassionati di libri, arte e cultura, in cui vengono raccolte le loro opinioni ed i loro pareri legati ai libri in uscita ed alle principali mostre d’arte, sempre più parte attiva all’interno della community di Libreriamo.

Puoi partecipare anche tu con la tua recensione. Clicca qui per partecipare attivamente con le tue recensioni di mostre d’arte e di libri.

"Nessuno come noi" di Luca Bianchini, un invito a non perdersi la propria giovinezza

“Nessuno come noi” di Luca Bianchini, un invito a non perdersi la propria giovinezza

Nessuno come noi ci fa tornare indietro negli anni, nella Torino degli anni ottanta, quando la musica si ascoltava con le cassette e Wanna Marchi era ancora la regina indiscussa delle televendite. Una trama tanto genuina quanto meravigliosa che evidenzia il talento narrativo di Luca Bianchini. Impossibile non perdersi tra le pagine. È la storia di Vincenzo, diciassette anni, intelligente… Leggi tutto

"La principessa sposa" di William Goldman, alla scoperta del vero amore

“La principessa sposa” di William Goldman, alla scoperta del vero amore

Cos’è il vero amore? Domandatelo a Westley, il garzone, che per anni rimase in silenzio nel suo tugurio, lavorando e studiando ogni ora della sua vita nella speranza che, una mattina, la bella Buttercup si svegliasse e s’accorgesse di amarlo. Sì, chiedetelo a Westley, che solcò i mari nella ciurma del terribile pirata Roberts, rischiando di rimanere ucciso ogni mattina…. Leggi tutto

"Uccidi anche me" di Michele Cremonini Bianchi, limitativo definirlo un giallo

“Uccidi anche me” di Michele Cremonini Bianchi, limitativo definirlo un giallo

“Sarà un polpettone –mi sono detta- con questo titolo romantico-noir . Vediamo se mi sbaglio!” E l’ho letto. Romantico, ma non proprio noir, sebbene definirlo “giallo” sia limitativo. Per andare al dunque: mi è piaciuto! Intanto, per il semplice e banale motivo che “Uccidi anche me” è scritto senza errori. Se a voi pare poco, a me no! Ma, proseguendo… Leggi tutto

Biennale di Venezia 2017, un'arte di protesta

Biennale di Venezia 2017, un’arte di protesta

1. Cubi in legno leggero che si possono toccare, spostare e comporre tra loro. 2. Decine di scarpe da ginnastica con dentro delle piante coltivate nella terra e fuori ricoperte da muschio. 3. Copertine di libri fatte con il pane sardo carasau. 4. Libri fatti con la stoffa e le pagine hanno la scrittura simulata con filo nero. 5. Colonne… Leggi tutto

“L'orizzonte, ogni giorno, un po' più in là”, il sogno di un ragazzo e il viaggio per realizzarlo

“L’orizzonte, ogni giorno, un po’ più in là”, il sogno di un ragazzo e il viaggio per realizzarlo

“L’orizzonte, ogni giorno, un po’ più in là” libro d’esordio di Claudio Pelizzeni, auto pubblicato, nel febbraio 2017, al suo rientro in Italia, dopo aver attraversato quarantaquattro paesi e cinque continenti, senza mai salire a bordo di un aereo, ha riscosso immediatamente un grande successo di pubblico. Il 12 settembre è uscita, edita da Sperling & Kupfer, una versione riveduta… Leggi tutto

"La vita davanti a sé", un libro che narra lo spasmo interiore dell’autore

“La vita davanti a sé”, un libro che narra lo spasmo interiore dell’autore

A proposito di pseudonimi, e quindi anonimi come l’inflazionata questione su Elena Ferrante , che comunque non ci cambierà la vita, oppure lo straordinario ed intrigante Banksy di cui pare qualcuno abbia colto con un cellulare il viso incappucciato, occhialuto e stravolto in una notte australiana, c’è in in realtà una storia molto curiosa che gira intorno al nome di… Leggi tutto

“La vita sconosciuta” di Crocifisso Dentello, l’altra faccia di Milano che doveva rimanere nascosta

“La vita sconosciuta” di Crocifisso Dentello, l’altra faccia di Milano che doveva rimanere nascosta

Crocifisso Dentello ha esordito nel 2015 con il romanzo “Finché dura la colpa”, Gaffi Editore a cui ha fatto seguito nel 2017, per le edizioni La nave di Teseo, “La vita sconosciuta”. Ambedue le opere non sono passate inosservate. Parole di elogio da parte di critici e lettori si sono scontrate con altre che, con particolare ostinazione, si sono affannate… Leggi tutto

"Padri e figli" di Ivan Turgenev, i rottamati e i rottamatori di oggi raccontati 150 anni fa

“Padri e figli” di Ivan Turgenev, i rottamati e i rottamatori di oggi raccontati 150 anni fa

Che belli i nichilisti russi!!! Al giorno d’oggi, con il linguaggio dell’attualità che ci fagocita e che fa decadere l’argomentazione a mero slogan potrebbero definti dei “rottamatori” o essere accostati al cosiddetto elettorato di riferimento di qualche pseudo-partito politico che professa il nuovo che avanza, il giovanilismo a tutti i costi, senza avere nemmeno il pudore di domandarsi quanto di… Leggi tutto

Page 3 of 11
1 2 3 4 5 11
Utenti online