Recensiamo

Libreriamo

Uno spazio dedicato esclusivamente agli appassionati di libri, arte e cultura, in cui vengono raccolte le loro opinioni ed i loro pareri legati ai libri in uscita ed alle principali mostre d’arte, sempre più parte attiva all’interno della community di Libreriamo.

Puoi partecipare anche tu con la tua recensione. Clicca qui per partecipare attivamente con le tue recensioni di mostre d’arte e di libri.

"Kitchen" di Banana Yoshimoto, storia di un'asiatica all'avanguardia, convinta e decisa

“Kitchen” di Banana Yoshimoto, storia di un’asiatica all’avanguardia, convinta e decisa

Mahoko Yoshimoto si presenta, con la sua fresca e audace scrittura, alla grande famiglia di lettori occidentali attraverso il romanzo “Kitchen“, che noi (s)fortunati italiani leggeremo solo tre anni dopo (salvo se avete seguito un corso di lingua giapponese). Mahoko anzi, Banana (pseudonimo assunto perché -udite, udite- è carino…) ci consente di scoprire un mondo asiatico diverso da come lo… Leggi tutto

"Slave" di Massimiliano Parente, un racconto adatto per gli amanti dell'erotico e dell'ironia

“Slave” di Massimiliano Parente, un racconto adatto per gli amanti dell’erotico e dell’ironia

Ho iniziato a leggere qualche racconto breve, per avvicinarmi a opere di scrittori che non conoscevo; per iniziare a conoscere il loro stile. Magari con qualcosa di breve, per finire l’opera in ogni caso. Così ho iniziato ad avvicinarmi a Massimiliano Parente. Massimiliano parente è uno scrittore nato a Grosseto nel 1970 e a oggi, ha scritto diversi romanzi spesso… Leggi tutto

"L’albero di stanze" di Giuseppe Lupo, una favola imbevuta di realismo magico

“L’albero di stanze” di Giuseppe Lupo, una favola imbevuta di realismo magico

Con L’albero di stanze, il «romanzo di una vita», Giuseppe Lupo conferma di essere la voce narrativa più originale dei nostri giorni. Inventore di leggende, moderno cantastorie, visionario dotato di una fantasia traboccante ma mai eccessiva, lo scrittore giunge con quest’opera alla sua maturità più piena e autentica. L’albero di stanze, dopo Viaggiatori di nuvole e Atlante immaginario, sempre per… Leggi tutto

"L'altro capo del filo" di Andrea Camilleri, un libro capace di dare benessere mentale

“L’altro capo del filo” di Andrea Camilleri, un libro capace di dare benessere mentale

L’altro capo del filo è l’ultima fatica letteraria di Camilleri, il 25esimo libro sul commissario Montalbano. Basterebbe la recensione dell’esimio professore Salvatore Silvano Nigro, diciamo il recensore per eccellenza dei risvolti di copertina di tutti i i romanzi con Montalbano per racchiudere ogni commento, ma come sottrarsi all’urgenza di esprimere la propria impressione? In questo ultimo romanzo la storia architettata… Leggi tutto

"Open" di Andrea Agassi, il tennis come pretesto per mettersi a nudo

“Open” di Andre Agassi, il tennis come pretesto per mettersi a nudo

D’accordo, il libro è di qualche anno fa. D’accordo, “non l’ha scritto lui. L’ha scritto J.R. Moehringer, uno che nel 2000 ha vinto il Pulitzer per il giornalismo: e che, obbiettivamente, è di una bravura mostruosa.” [cit. Alessandro Baricco, ne Una certa idea del mondo] Ho comprato solo di recente il libro Open per regalarlo a mio fratello, che ha… Leggi tutto

"12 anni schiavo" di Solomon Northup, la lotta per la libertà di un innocente

“12 anni schiavo” di Solomon Northup, la lotta per la libertà di un innocente

Mi è capitato di recente di rivedere di recente di rivedere il film “12 anni schiavo” di Steve McQueen (Oscar come miglior film 2014). La splendida interpretazione di Chiwetel Ejiofor, nel ruolo del protagonista, Solomon Northup, insieme a Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch, mi ha fatto venire voglia di leggere il libro originale, che è un’autobiografia dello stesso Solomon. E’ possibile… Leggi tutto

"Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore", un libro capace di far emozionare come pochi

“Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore”, un libro capace di far emozionare come pochi

“Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore” è un libro che mi ha messo in crisi perché è davvero difficile scriverne un’opinione chiara e decisa. Sono confusa sul giudizio complessivo. Da un lato mi è piaciuto tanto, dall’altro no. Quando analizzo un testo cerco sempre di farlo considerando i miei gusti personali ma anche tutto quello che è… Leggi tutto

Page 5 of 7
1 3 4 5 6 7
Utenti online