Recensiamo

Libreriamo

“L’amore addosso” di Sara Rattaro, un libro che fa emergere la fragilità dell’essere umano

"L’amore addosso" di Sara Rattaro, un libro che fa emergere la fragilità dell’essere umano

Sara Rattaro con il suo ultimo lavoro “L’amore addosso” mi ha letteralmente conquistata pur essendo il primo libro che leggo di questa autrice , ma sicuramente non l’ultimo.
La storia mi ha incuriosita fin da principio.
Giulia, la protagonista, si trova inaspettatamente in ospedale, ad attendere notizie sugli uomini più importanti della sua vita. Da una parte il suo amante, che ha prontamente soccorso dopo un malore mentre si trovavano insieme sulla spiaggia per uno dei loro incontri, dall’altra suo marito, che a pochi metri da loro ha avuto un incidente mentre era in macchina con la sua amante.
La trama sembra degna di una soap-opera, ma l’autrice è bravissima a portare alla luce l’io più profondo dei suoi personaggi, la loro vera essenza.
Man mano che si snoda il racconto sotto i nostri occhi emergono due Giulia profondamente diverse pur essendo la stessa persona, da una parte la Giulia moglie e figlia perfetta, insicura di sé e remissiva che accetta tutte le scelte che le vengono imposte senza battere ciglio, per non rischiare di ferire qualcuno. E’ così che l’ha sempre voluta sua madre, la quale potrei definire in molti modi, ma per non cadere nel volgare definirò solamente prepotente, glaciale e abituata al comando, insensibile al male che causa alla sua stessa famiglia.

“Tu non l’avresti mai fatto. Sono gli altri che scelgono per te.”

Dall’altra, però, c’è una Giulia molto diversa, impulsiva, passionale e con tanta voglia di vivere la sua vita come meglio crede, scegliendo solo ed esclusivamente quello che la rende felice. La Giulia che ha un’amante col quale riesce ad essere semplicemente sé stessa, con le sue fragilità, le sue fantasie e i suoi sogni, ma soprattutto le sue paure e la voglia di superarle.
Due realtà completamente diverse, ma una sola persona. Due facce di una stessa medaglia.

“L’amore è energia, frastuono e forza. Assomiglia alla migliore delle cure, lenisce ogni ferita e ci rende migliori. Sì, l’amore è il più potente degli dei, il più abile dei prestigiatori e il più convincente tra gli illusionisti.”

Con un linguaggio facile e comprensibile e frasi d’effetto messe al punto giusto come a voler sottolineare la vera essenza della storia, Sara Rattaro tocca temi scottanti, primo tra tutti il tradimento, da non intendersi solo come adulterio, ma anche inganno di una madre nei confronti di sua figlia.
L’autrice riesce, in modo semplice a metterci davanti due realtà completamente diverse seppur dolorose, mostrandoci a trecentosessanta gradi due punti di vista, quello del traditore e del tradito, il tutto evidenziando la fragilità dell’essere umano, la tendenza che questo ha a reprimere sé stesso pur di accontentare gli altri e non procurare dolore, senza rendersi conto che rinnegando il suo stesso essere a soffrire non sono gli altri.
Un libro da non perdere e da assaporare.

Elisabetta Salvaggio

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti
Mostra più commenti

Libreriamo

Uno spazio dedicato esclusivamente agli appassionati di libri, arte e cultura, in cui vengono raccolte le loro opinioni ed i loro pareri legati ai libri in uscita ed alle principali mostre d’arte, sempre più parte attiva all’interno della community di Libreriamo.

Puoi partecipare anche tu con la tua recensione. Clicca qui per partecipare attivamente con le tue recensioni di mostre d’arte e di libri.

Utenti online