Recensiamo

Libreriamo

“Le otto montagne” di Paolo Cognetti, un romanzo di formazione oltre le montagne

"Le otto montagne" di Paolo Cognetti, un romanzo di formazione oltre le montagne

“Cominciai ad amare il modo di andare in montagna di mio padre, la cosa più simile a un’educazione che abbia ricevuto da lui”.

La storia raccontata ne Le otto montagne di Paolo Cognetti parte da molto lontano. L’amore dei genitori per la montagna e per le Tre Cime di Lavaredo dove si sono conosciuti e si sono sposati condiziona l’intera vita di Pietro. Il lettore vive e assiste alla trasformazione di Pietro, un giovane scontroso e ribelle, il cui amore per la montagna e l’amicizia con Bruno, un pastore, saranno la sua libertà.

“Mi sembrava di riuscire a cogliere la vita della montagna quando l’uomo non c’era. Io non la disturbavo, ero un ospite ben accetto; allora sapevo di nuovo che in sua compagnia non mi sarei mai sentito solo”.

Le otto montagne non è solo una bellissima e struggente dichiarazione d’amore per la montagna, ma è anche un romanzo di formazione, di crescita, di trovare la propria pace, la propria via. La montagna ti incanta, ti entusiasma, ti regala sensazioni uniche, ma ti mostra anche i pericoli, ti mette di fronte ai tuoi limiti, aiutandoti a superarli, proprio come accade al protagonista.

 

Simona Bernini

 

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti

Libreriamo

Uno spazio dedicato esclusivamente agli appassionati di libri, arte e cultura, in cui vengono raccolte le loro opinioni ed i loro pareri legati ai libri in uscita ed alle principali mostre d’arte, sempre più parte attiva all’interno della community di Libreriamo.

Puoi partecipare anche tu con la tua recensione. Clicca qui per partecipare attivamente con le tue recensioni di mostre d’arte e di libri.

Utenti online