Recensiamo

Libreriamo

“Torpedone trapiantati” di Francesco Abate, un’esilarante gita di trapiantati

"Torpedone trapiantati" di Francesco Abate, un'esilarante gita di trapiantati

Il nuovo libro di Francesco Abate, “Torpedone trapiantati“, pubblicato da Einaudi  (Stile libero) è la cronaca di un’esilarante gita di trapiantati con le loro famiglie al seguito.

Sì, avete capito bene: trapiantati, persone a cui è stato donato un organo nuovo, e quindi è stato concesso di rinascere.  La storia che sta a monte è quella dell’autore, che ha avuto un trapianto di fegato dieci anni fa.

Il tema di fondo del libro è quindi  pesante,  ma la scrittura di Francesco Abate rende tutto più leggero, con la sua ironia. Così conosciamo personaggi strampalati, e anche storie che ci stringono il cuore e fanno scendere lacrime.

Ma c’è un filo che tiene tutto insieme, e l’autore lo sa bene. I trapiantati hanno una grossa responsabilità: quella di vivere ed essere felici. Quindi, per chi si fosse spaventato, non è un libro su una malattia, ma è sulla vita, sul trascorrere dei giorni di queste persone che hanno avuto la seconda occasione, sulle domande che si fanno, su come vivono adesso.

E la speranza non viene mai meno; è questa la cosa bellissima che si sente dentro quando si è terminata la lettura.  Se poi volete leggere la storia del trapianto a cui è stato sottoposto l’autore, leggetevi “Chiedo scusa” , edito da Einaudi. Comincia tutto da lì.

 

Claudia Sancasciani

 

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti

Libreriamo

Uno spazio dedicato esclusivamente agli appassionati di libri, arte e cultura, in cui vengono raccolte le loro opinioni ed i loro pareri legati ai libri in uscita ed alle principali mostre d’arte, sempre più parte attiva all’interno della community di Libreriamo.

Puoi partecipare anche tu con la tua recensione. Clicca qui per partecipare attivamente con le tue recensioni di mostre d’arte e di libri.

Utenti online